Gufosaggio > Q > Qual È La Relazione Tra Calore Specifico Capacità Termica C'è Massa M Di Un Corpo *?

Qual è la relazione tra calore specifico capacità termica c'è massa m di un corpo *?

Queste considerazioni si possono riassumere nella seguente formula: Q = c m Δ T \mathcal Q = c \ m \ \Delta T Q=c m ΔTIl coefficiente c si dice calore specifico, ed è proprio di ciascuna sostanza. La quantità c m = C c \ m = C c m=C si dice invece capacità termica, ed è propria di ciascun corpo.

Leggi di più

Articoli Correlati

Perché l'acqua ha un elevato calore specifico è un elevato calore di evaporazione?

L'acqua ha una temperatura elevata. Per far evaporare una molecola d'acqua, i legami idrogeno devono essere rotti, e questo richiede energia. La tensione superficiale dell'acqua è l'attrazione tra la molecola d'acqua e la sostanza.

Rispetto a questo,, come si definisce il calore specifico?

Il calore specifico di una sostanza è definito come la capacità termica per unità di massa di una quantità fissata di sostanza. Corrisponde alla quantità di calore (o di energia) necessaria per innalzare, o diminuire, di un valore assegnato la temperatura di una quantità fissata di sostanza. Di conseguenza,, a cosa serve la macchina di joule? Tutto ciò fece venire in mente a Joule l'idea che il calore potesse essere una forma di energia. Joule, sostenuto anche da queste nuove osservazioni, elaborò un esperimento, capace di dimostrare che il calore fosse una forma di energia, costrui una macchina, che in onore a lui, venne chiamata Mulinello di Joule.

A cosa serve il mulinello di Joule?

Il mulinello di Joule è lo strumento con cui il fisico inglese James Prescott Joule, nel 1847, determinò l'equivalente meccanico del calore. Riguardo a questo,, quale principio spiega l'esperimento di joule con il calorimetro e le carrucole? Tuttavia, lo stesso Joule pensava che le due cose avessero ben a che fare tra loro. Cercando infatti una relazione tra esse, arrivò alla formulazione del primo principio della termodinamica, attraverso l'esperimento noto come prima esperienza di Joule.

Articoli Correlati

Qual è il calore specifico del piombo?

L'energia della prima ionizzazione era di 718,6 kJ/mol.

Come si dimostra la dilatazione termica dei solidi?

La relazione è la seguente: ΔV = kV0 ΔT. Similmente alle precedenti si ha che ΔV indica la variazione di volume, k la costante di dilatazione cubica,V0 il volume iniziale e ΔT la variazione di temperatura. Allora,, cosa misura la dilatazione termica? Il coefficiente di dilatazione termica (o dilatabilità termica) è una misura della capacità di dilatazione termica di un corpo, ovvero una delle caratteristiche dei materiali che insieme al coefficiente di comprimibilità lega le tre variabili di stato standard.

Di Ithnan Chulla

Lascia un commento

Articoli simili

Come si calcola il coefficiente di dilatazione cubica? :: Qual è il calore necessario per fondere 500 g di ghiaccio?
Link utili